Ryanair – Malpensa, presto le risposte.

ryan1.jpgIl numero uno dei vettori low cost, attende l’esito della propria proposta di investimento sullo scalo milanese.
Nel frattempo la compagnia irlandese continua a crescere e a investire in Italia con nuovi voli da Forlì. Unica preoccupazione il “ridimensionamento” di Ciampino.

Nel giro di quattro o cinque settimane sapremo se Ryanair sbarcherà oppure no con dieci suoi velivoli sullo scalo di ryan21.jpgMalpensa. Lo ha detto l’investor relator della compagnia low-cost irlandese David Broderick: “Speriamo di avere una risposta nel corso del prossimo mese .
Le trattattive sono sempre aperte” Ryanair ha proposto Malpensa come base per 10 dei suoi aeroplani con cui offrirebbe 10 voli in Italia e 50 in Europa.

Presentati intanto i risultati di bilancio del primo semestre 2007/2008 che evidenziano per Ryanair profitti record. Passeggeri a quota 26,6 milioni, con un + 20% anno su anno, un fatturato a 1,554 miliardi di euro, (+ 24%) e profitti dopo le tasse a quota 408 milioni, sempre con un + 24%.

Ricordiamo inoltre per quel che riguarda il traffico italiano, che Ryanair ha inaugurato due nuove rotte internazionali da Forlì.
Valencia e Bruxelles Charleroi le destinazioni aperte dallo scaloryan3.jpg romagnolo, dove la low cost opera già da sei anni un collegamento internazionale per Londra Stansted. Due le frequenze giornaliere previste di martedì, giovedì e sabato per il Forlì-Bruxelles e altrettante quelle previste sul Forlì-Valencia, operato quattro giorni la settimana. Sui voli inaugurarali per la capitale belga e per la città spagnola Ryanair ha trasportato 185 passeggeri e 189 sui voli di rientro.

L’unica preoccupazione per il mercato italiano del colosso irlandese sembrerebbe derivare dal paventato ridimensionamento dell’operatività dell’aeroporto di Roma Ciampino, importantissima base per il traffico dal centro sud Italia.
Ryanair ha infatti richiesto di congelare la riduzione dei voli del 30% sullo scalo romano, riduzione che, inevitabilmente, andrebbe a colpire pesantemente l’attività della compagnia che è invece fortemente intenzionata a rimanere con una operatività “massiccia” sullo scalo dove, nell’ultimo anno, ha registrato ben 3,5 milioni di passeggeri.

Federico Baldarelli

Fonte dati: TTG Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *