NTV: Italo sarà operativo sulla linea Ancona-Milano

La competizione con Trenitalia continua, la sfida si fa interessante e sembra entrare nel vivo. Forte del record mondiale di velocità su rotaia (574.8 KM/h world speed record) Italo si prepara a viaggiare anche sulla linea ferroviaria “Adriatica”, avviando i nuovi servizi dal prossimo 15 dicembre.
Grazie al nuovo accordo di programma che sblocca i lavori sul marciapiede della stazione di Rimini, che sarà rialzato di 30 centimetri, il treno ad alta velocità di Ntv potrà operare anche sulla dorsale orientale della Penisola.
La Ancona-Milano sarà servita da sei collegamenti andata e ritorno in fasce orarie del mattino, di fine mattinata e nel tardo pomeriggio.

Italo percorrerà la tradizionale linea adriatica sino a Bologna per poi immettersi sulla nuova linea ad Alta velocità: in questo modo il tempo di viaggio da Ancona a Milano si ridurrà a circa 3 ore – come spiega una nota stampa – e quello tra Rimini e Milano a poco più di 2 ore.

“Per non creare impatti negativi ai treni regionali delle Marche e dell’Emilia Romagna e per consentire il rispetto dei tempi necessari all’esecuzione dei lavori sul marciapiede – puntualizza Ntv in una nota -, d’intesa con gli enti locali si è deciso di spostare l’avvio del servizio al 15 dicembre 2013, in occasione del lancio del nuovo orario 2014″.

I lavori saranno a carico della stessa società ferroviaria, ma è stata la Provincia di Rimini promotrice dell’accordo con Comune e Regione Emilia Romagna, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Rfi e con la stessa Nuovo Trasporto Viaggiatori.

Il servizio NTV è apprezzato con ottimi feedback dai passeggeri ed è sufficiente salire virtualmente a bordo (qui) per verificare che gli apprezzamenti non sono casuali. Resta evidentemente la netta differenza in merito al numero di treni utilizzati su scala nazionale ma il confronto con Trenitalia, per ora, non può essere fatto in ordine alla quantità piuttosto intorno alla qualità, verificata, dei servizi. La vera prova consisterà nel confermare questa tendenza anche per una flotta più ampia e capillare sul territorio. Per ora i passeggeri si godano la sana competizione.

GM

Fonte: TTG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *