Le nuove norme UE sul bagaglio a mano.

sicurezza.jpgDa oggi, 6 novembre 2006, negli aeroporti della UE oltre che in Norvegia, Islanda e Svizzera, entrano in vigore le nuove norme di sicurezza sui liquidi trasportabili nel bagaglio a mano sugli aerei.
La regolamentazione definitiva è stata approvata

dall’esecutivo UE (dopo una prima fase transitoria) per dare delle regole uniformi in seguito agli sventati attentati di Londra dello scorso agosto.
Il rispetto di queste norme vale per tutti i voli, a prescindere dalla destinazione, e per tutte le compagnie, anche se non dei Paesi membri.

I liquidi ammessi saranno, oltre ad acqua e altre bevande, anche cosmetici (inclusi prodotti gelatinosi per capelli e per la cura del corpo come bagno schiuma e doccia schiuma), sostanze in pasta (come il dentifricio), mascara, creme, lozioni, oli, spray e il contenuto di recipienti pressurizzati (tra cui schiume da barba).
Tutti questi liquidi dovranno essere contenuti in recipienti con capacità massima di 100 millilitri o equivalenti (100 grammi).bagaglio a mano.jpg
Tali recipienti devono essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile di capacità non superiore a 1 litro (oppure con dimensioni di circa 18 x 20 centimetri).

Non vi saranno comunque limitazioni per i liquidi nel bagaglio da stiva e in aggiunta al sacchetto, si possono acquistare liquidi dentro gli aeroporti.
Nel bagaglio a mano, al di fuori di questa busta risigillabile, si potrà continuare a trasportare medicinali, sostanze dietetiche e alimenti per bambini per l’utilizzo durante il viaggio. A questo riguardo l’Enac sottolinea che «potrebbe essere necessario fornire prova dell’effettiva necessità di tali articoli».

bag.jpgIl regolamento mette fine anche a una certa anarchia sulle dimensioni e sul numero dei bagagli a mano di ciascun passeggero. A partire dal 17 aprile 2007 arriveranno ulteriori restrizioni sulle dimensioni del bagaglio che i passeggeri possono introdurre nella cabina. Dovrà essere al massimo di queste misure: 56cm x 45cm x 25cm. Possibilitá di esenzione per particolari tipologie di colli, ad esempio per gli strumenti musicali o per gli apparecchi fotografici.

 

Federico Baldarelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *