Il World Airport Awards 2008

st1.jpgSkyTrax ha assegnato anche per quest’anno i prestigiosi Awards per la migliore qualità dei servizi aeroportuali. Avevamo già parlato qualche settimana fa delle classifiche del 2007 anticipando che la redazione di quelle relative al 2008 era prevista per il mese di agosto.

Dal sito Worldairportawards, apprendiamo infatti (e puntualmente aggiorniamo) che anche per quest’anno sono state stilate le curiose classifiche di gradimento, basate su accurati sondaggi effettuati in giro per il modo tra più di 8 milioni di passeggeri.

La prima notizia è la conferma dell’International Airport di Hong Kong come “Airport of the Year“: ristoranti dist2.jpg ogni paese, negozi per tutte le esigenze compresi quelli allestiti per le Olimpiadi, centri benessere, gioiellerie e campi da golf hanno saputo riconfermare lo scalo come quello che meglio “ha saputo prestare cura a tutta l’esperienza del viaggio, compresa la parte a terra.” Non ci sono particolari sorpese neanche nelle posizioni a ridosso, e se l’anno scorso il Changi a Singapore e l’Incheon di Seoul si trovavano appaiati al secondo posto, nel 2008 l’aeroporto dell’isola città stato del sud est asiatico ha staccato per l’argento quello coreano, sempre comunque considerato tra i pochissimi a 5 stelle nello speciale ranking Skytrax.

Per quel che riguarda l’Europa, Monaco e Zurigo (rispettivamente 5° e 8°)  si confermano tra i primi 10, mentre Helsinki e Copenaghen emergono nella top ten a discapito di Amsterdam Schipol e Madrid Barajas. Kuala Lumpur e il giapponese Kansai le altre conferme mentre Cape Town soffia tra i primi 10 il posto a Vancouver che anche nelle speciali classifiche “Regional Winners” viene scavalcato, nell’area nord americana, dall’aeroporto di San Francisco.

Da Skytrax ci tengono particolarmente a far sapere quanto le metodologie di realizzazione della statistica siano rigorose, trasparenti e in alcun modo condizionate e ci segnalano l’elenco delle numerose  (39!) caratteristiche  valutate ai fini dell’ assegnazione  del premio tra le quali naturalmente accessibilità e logistica, pulizia, servizi relativi alla consegna bagagli, percezione della sicurezza ma anche altre meno convenzionali come il grado di “Friendliness” (amabilità, cordialità o più semplicemente simpatia) dello staff aeroportuale, o presenza e qualità di aree giochi per i bambini. 

E a proposito di queste caratterisitche, dalle speciali classifiche Best Airports category winners, potrete apprendere ad esempio che in partenza da Copenaghen, Hong Kong o Helsinki sarà praticamente impossibile trovare all’arrivo la spiacevole sorpresa dello smarrimento bagagli oppure che a Seoul, Tokio Haneda e Hong Kong si può trovare un livello di pulizia delle toilette da far invidia a quello di una suite di un cinque stelle,  o ancora che il personale di servizio a Brisbane, Cape Town e Kuala Lumpur  brilla decisamente per cortesia e gentilezza…

st3.jpgMa la graduatoria di Skytrax non si ferma agli aeroporti, rinnoviamo a presto infatti l’appuntamento per le classifiche della società di marketing riguradanti le migliori compagnie aeree, anticipando che anche queste, oltre a segnalare la migliore in assoluto, tengono conto sia della suddivisione per aree geograifiche che di particolari caratteristiche quali ad esempio gli intrattenimenti a bordo, la qualità della first e della economy class, il livello di professionalità degli assistenti di volo ecc.

Federico Baldarelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *