Egitto: documenti per l'espatrio

Le vicende internazionali certamente continuano ad influire sulla continua evoluzione della normativa in materia di documenti per l’espatrio a scopo turistico. Il governo transitorio egiziano, in attesa di nuove elezioni (forse in novembre) e con l’evidente scopo di agevolare il flusso turistico incoming in forte calo, ha deciso di consentire anche ai cittadini italiani minori di 15 anni l’ingresso nel paese, oltre che con passaporto, con la carta d’identità valida per l’espatrio purché (come per i maggiori di 15 anni) non rinnovata mediante apposizione di timbro sul retro. Di seguito nel dettaglio l’aggiornamento del Ministero degli Esteri, attraverso il sito VIAGGIARE SICURI:

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L’ACCESSO AL PAESE

Passaporto/carta d’identità: si informa che, le Autorità di frontiera egiziane consentono l’ingresso nel Paese con i seguenti documenti:
– passaporto con validità residua di almeno sei mesi alla data di arrivo nel Paese;
– solo per turismo, carta d’identità elettronica o cartacea valida per l’espatrio con validità residua di sei mesi, accompagnata da due foto formato tessera necessarie per ottenere il visto che si richiede alle locali Autorita’ di frontiera all’arrivo nel Paese (in mancanza delle foto NON viene rilasciato il visto di ingresso), si raccomanda pertanto di munirsi delle foto prima della partenza dall’Italia..

Si segnala che le Autorità di frontiera egiziane non consentono l’accesso nel Paese ai viaggiatori in possesso di carta di identità elettronica con certificato di proroga (cedolino cartaceo di proroga di validità del documento), ugualmente la carta di identità cartacea con validità rinnovata mediante apposizione di timbro sul retro del documento NON è più accettata;
Si raccomanda in tal caso di utilizzare altro tipo di documento (passaporto), onde evitare il respingimento alla frontiera.

Viaggi all’estero di minori: si segnala che le Autorità locali consentono l’accesso in Egitto anche per i minori di 15 anni possessori di carta d’identità valida per l’espatrio, con le stesse modalità di cui sopra: per turismo, validità residua di sei mesi della carta d’identità accompagnata da due foto formato tessera; mentre NON accettano il certificato di nascita con foto vidimato dalla Questura. Si fa presente inoltre che la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in funzione delle disposizioni nazionali dei singoli Paesi.

Giacomo Morandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *