Alla ricerca di…Motori di ricerca!

In tutta sincerità, anche per gli addetti ai lavori, non è semplice orientersi nella moltitudine di compagnie aeree presenti, più o meno stabilmente, nel mercato della biglietteria aerea on line. Tra vettori di linea “classici” e “low cost” esistono diverse centinaia di soluzioni, migliaia le tratte internazionali e poche, pochissime, memorizzabili!

Ecco dunque una buona idea, non certo originale visti i tanti operatori presenti in rete, ma utile: un motore di ricerca voli (e non solo!) che in pochi secondi elenca ogni combinazione possibile per gli aeroporti selezionati. Il migliore tra i tanti disponibili? Difficile dirlo anche perché da buona parte dei “controlli incrociati” sono risultate differenze certamente importanti. In alcuni casi (skyscanner) attraverso la ricerca è possibile tra le altre cose una preferenza che consente all’utente di stabilire genericamente il paese di origine (es.Italia) e quello di destinazione (es. Francia) con il risultato di individuare tutte le tratte disponibili e realmente collegate ad ogni aeroporto del paese prescelto e con ciò ottenere una più rapida visione d’insieme. Anche i risultati della ricerca in termini di prezzo non sono sempre omogenei; questo può dipendere da diversi fattori quali il successo del collegamento reale ai singoli server delle compagnie risultanti dalla ricerca o, in taluni casi, alla presenze di quote aggiuntive lungo il percorso di prenotazione del volo, quote non presenti nella schermata iniziale (a questo proposito leggi “Multe alle agenzie on line, quale reazione?” ). 

Occorre dire, in ogni caso, che la prenotazione avviene attreverso un collegamento all’operatore on line con il quale compare l’offerta o direttamente ai siti delle singole compagnie aeree prescelte. Proprio quest’ultima rappresenta la miglior soluzione in termini di richiesta di prenotazione nel senso che, individuata l’offerta, l’unica certezza sul prezzo finale (privo di interventi di intermediazione) è data dalla transazione effettuata direttamente dal sito della compagnia aerea di riferimento.

Per motivi di tempo (la presenza stessa dei tour operator on line lo dimostra) molti utenti, individuata la soluzione, concludono la prenotazione direttamente dal sito dei motori di ricerca. Non che ciò sia negativo di per sé poiché, al di là del minimo incremento della spese finale dovuta alle spese amministrative dei singoli intermediari, le transazione avvengono in regime di SSL (sicure server). Ciò che va sottolineato è che il tempo che intercorre tra il pagamento con carta di credito e l’effettiva prenotazione dei servizi nei siti, chiamiamoli così, “intermediari”, non è sempre limitato ai tempi della transazione. La transazione può subire (in buonafede sia chiaro), soprattutto in momenti di criticità (vedi sopra in grassetto alla voce “collegamento reale”) ritardi inaspettati e non sempre quantificabili, spesso a fronte di una già avvenuta transazione di pagamento. 

Qualche secondo di pazienza in più nella definizione della ricerca on line può significare più sicurezza/trasparenza. Preferire un’aggiornamento in tempo reale  dal sito della compagnia aerea di riferimento rispetto ad un aggiornamento non in tempo reale (sito del motore di ricerca) significa necessariamente completare la prenotazione con tariffe e coordinate di prenotazione definitive. Il tam tam della rete è occupato da molti post con oggetto lamentele circa alcune cancellazioni di voli avvenute il giorno successivo alla prenotazione. Ricerca e transazione restano apparentemente due argomenti separati ed è forse questo che spinge, più o meno ragionevolmente, i “navigatori” a tornare nelle agenzie di viaggio…

Giacomo Morandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *