Alitalia-Windjet: salta l'accordo

Quando tutto sembrava procedere serenamente con l’acquisizione della compagnia aerea catanese Windjet da parte di Alitalia, l’iter si è bloccato.

Lo scenario che ora si apre ai passeggeri (a ai dipendenti!) Windjet è decisamente negativo: la compagna low cost sull’orlo del fallimento ha annullato tutti i voli da e per Fiumicino e non si è presentata all’incontro interlocutorio fissato per ieri mattina con l’Enac che, per tutta risposta, ha rilasciato la seguente dichiarazione: –In assenza delle garanzie richieste e del concreto miglioramento della regolarità operativa dei voli già a partire da questo fine settimana, l’Ente sarà costretto – spiega una nota – da lunedì 13 agosto, alla sospensione della licenza di esercizio per manifesta incapacità della società WindJet-.

Ritardi e cancellazioni dei voli creano caos negli aeroporti già affollati per l’alta stagione e la situazione della compagnia non garantisce continuità di servizio. Bene ha fatto ENAC ad intervenire. L’ad di Windjet Stefano Rantuccio lamenta -Alitalia continua a differire senza motivo la firma degli accordi con Windjet, non considerando minimamente gli interessi dei lavoratori, dei passeggeri e dei fornitori della stessa-. Resta la sensazione che Alitalia voglia giocare al gatto col topo ed ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo.

Nel frattempo, per far fronte all’emergenza, Alitalia ha approntato già diversi voli speciali in aiuto ai passeggeri di WindJet e da giorni sta lavorando, senza che ne abbia alcun obbligo, alla “riprotezione” dei passeggeri. Staremo a vedere con buona pace della precaria forza lavoro della compagnia siciliana in “attesa di giudizio”…

GM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *