Art&Tourism: cultura (e letteratura) in viaggio

Presentiamo due appuntamenti “letterari” che, insieme ad altri numerosi eventi e incontri, caratterizzeranno Art&Tourism, la prima fiera internazionale dedicata al turismo culturale e dell’arte organizzata a Firenze presso

gli spazi della Fortezza Da Basso dal 18 al 20 maggio.

Il primo riguarda il Festivaletteratura di Mantova, che nasce nel 1997 e si svolge nei primi giorni di settembre, giorni in cui, nella città virgiliana, si susseguono incontri con autori, reading, spettacoli, concerti ed altre iniziative.

La manifestazione ha riscosso sin dai primissimi anni un notevole successo di pubblico e di critica tanto da divenire, complice anche il passaparola, uno degli appuntamenti culturali più apprezzati in Italia e in Europa. La particolarità diquesto evento riguarda, oltre alla straordinaria location (gli incontri con gli autori si svolgono infatti nel centro storico della città, all’interno dei palazzi signorili, nei giardini e nelle piazze storiche), la possibilità di interagire con gli autori. L’autore è al centro dell’attenzione: gli incontri ruotano intorno alle sue esperienze ma lasciano altresì notevole

spazio alle domande e alle curiosità del pubblico, avvicinando notevolmente “le due metà” del libro e rendendo pressoche unica la dimensione di questo festival letterario di cui nel 2012 si svolgerà la sedicesima edizione (dal 5 al 9 settembre).

A Firenze, in occasione di Art&Tourism, il Festival porterà Cristiano Cavina e Flavio Soriga, due scrittori che sono stati a Mantova per la prima volta in occasione di Scritture Giovani, un progetto nato specificamente per promuovere i giovani autori europei.

Sabato 19 maggio alle ore 17 il Festival Fabbrica Europa presenterà invece, al Giardino Italiano di Firenze LISBOA, lo spettacolo di strada dedicato al grande poeta portoghese Fernando Pessoa e a Lisbona, la città dove ruotano quasi tutta la sua vita e le sue opere; diretto dalla regista danese Anna Stigsaardcon 11 attori e musicisti in bicicletta, prodotto dalla Fondazione Pontedera Teatro. Spettacolo di rilievo internazionale, dal 28 aprile al 6 maggio, Lisboa è transitato, in occasione di

una riuscitissima tournè giapponese, in otto città della regione di Chūbu (Numazu, Fujinomya City Hall, Fujinomya, Shizuoka, Hamamatsu, Izu, Kakegawa, Shimada, Shimizu) e al Festival under Mount Fuji, organizzato dal noto centro performativo giapponese SPAC (Shizuoka Performing Arts Center).

Nella performance, undici figure con abiti neri – gli eteronimi di Pessoa – accompagnano il poeta a visitare i diversi luoghi della sua straordinaria città. Undici biciclette che, con giocose schiere, girotondi, danze e cadute, coinvolgeranno gli spettatori proiettandoli in un’epoca senza tempo e trasferiranno magicamente l’atmosfera della vecchia capitale portoghese, anche attraverso la poesia e i canti tipici. Uno spettacolo sicuramente non convenzionale che nel mese di giugno riprenderà il tour internazionale e farà tappa in Brasile per poi raggiungere il suo “luogo naturale” in occasione del festival di Almada a Lisbona.

 

Federico Baldarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *