Turismo: Federazioni ed Associazioni di categoria – prima parte

riun.jpgLe confederazioni che raggruppano le federazioni e le associazioni più rappresentative delle categorie imprenditoriali italiane sono: la Confcommercio, la Confindustria e la Confesercenti. In un contesto così variegato ed agguerrito le tre confederazioni si presentano sul mercato turistico con programmi che volgono soprattutto l’attenzione alle esigenze della categoria, alla formazione ed ai processi qualitativi.

La rivalità e la concorrenza di tutte le rappresentanze imprenditoriali sono scese più sul piano dei servizi allontanandosi sempre più dalle “storiche” marginali (ed ancora presenti) contrapposizioni ideologiche. Scorriamo di seguito, per quanto possibile nel dettaglio, tutte le associazioni di categoria.

CONFCOMMERCIO nasce nel 1945 come organizzazione sindacale e da sempre ha una struttura “piramidale” in senso geografico e “trasversale” nel senso di suddivisione categoriale di rappresentanza. E’ una vera e propria guida politica del sistema oganizzativo.

CONFTURISMO: espressione delle federazioni turistiche aderenti a Confcommercio ha il compito di rappresentare in modo unitario le istanze delle categorie contribuendo all’ elaborazione di azioni politico sindacali. Alla Confturismo aderiscono FIAVET, Federalberghi, Faita, Fipe e Rescasa.conf.jpg

fiavet.jpgFIAVET: è la federazione italiana delle associazioni imprese viaggi e turismo. Nasce nel lontano 1961 per la volontà già da allora aveva intuito le potenzialità del fenomeno turistico che si stava affacciando sul mercato nazionale ed europeo. Per dare una cifra dell’importanza di FIAVET per il settore, basti dire che proprio la stessa firma i contratti nazionali di lavoro con le organizzazioni sindacali dei lavoratori. Vi appartengono AINET (Associazione Italiana Network Turistici) nata nel luglio 2001 con spiccata vocazione scientifica, ogni anno, in occasione di grandi eventi come BIT, propone dei seminari o convegni dove presenta delle ricerche riguardanti gli aspetti innovativi del settore della distribuzione turistica organizzata.

AUTOTUTELA: nata agli inizi del 2000 come movimento spontaneo di controllo delle attività dei tour operator verso gli agenti di viaggio, non è riconosciuta dalle altre associazioni più rappresentative presenti sul mercato. Particolarmente attiva nel settore legale.

feder.jpgFEDERALBERGHI: riunisce e rappresenta ben 30mila imprese del settore ricettivo nazionale. Fu fondata nel 1899 come AIA e si ricostituì nel 1950 con il nome di Faiat. Nel 1994 ha assunto definitivamente il nome di federalberghi come segnale di un deciso cambiamento indirizzato a rafforzare la valenza del comparto all’interno del settore turismo.

FAITA: Federazione delle associazioni italiane dei complessi ricettivi all’aria aperta, in ordine di tempo, è l’ultima nata del comparto turismo. Nasce nel 1975 dall’esigenza di organizzare e tutelare un segmento di turismo che sempre più si stava diffondendo nel nostro paese a partire dalla seconda metà degli anni Sessanta: il campeggio.

FIPE: Federazione italiana dei pubblici esercizi è stata una delle prime realtà associative nel settore commerciale nata appena dopo il conflitto bellico (1945).
Tra le federazioni del settore turistico è la più anomala in quanto non rivolta totalmente al turista, ma alla generalità dell’utenza residente. Ha oltre 200mila aziende iscritte. fipe.jpg

RESCASA: costituita a Milano nel 1977 rappresenta gli imprenditori turistici che gestiscono residenze turistico-alberghiere, case ed appartamenti per vacanzecontinua

Giacomo Morandi

Link utili: Confcommercio, Confturismo, Confindustria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *