Social network e turismo, un rapporto in evoluzione

Nel corso del recente Forum TTG  “L'equivoco dei social network” è emerso, secondo uno studio realizzato da Slash/Q Mark, presentato dal presidente della società Paolo Mezzina, che le agenzie di viaggio sui social network “spesso ci sono e sono anche piuttosto attive. Molti agenti  però postano solo offerte ma non condividono esperienze, foto o altro non sfruttando in questo modo appieno le potenzialità dello strumento.
Quasi tutti commettono inoltre l'errore di confondere l'aspetto privato con quello professionale”. Tra i social network più utilizzati dagli agenti domina Facebook, per il 94% degli interpellati, per il 31% Travelpeople, e per il 9% Youtube e Traveltradeitalia.

Lo spunto, fornito dagli aggiornamenti on line di TTG news, ci apre la strada verso una riflessione più ampia e confortata da casistiche specifiche, sul rapporto in essere tra il mondo del turismo e i più popolari social network

Possiamo notare che alcuni, perseguendo quella che crediamo una giusta strategia comunicativa, tendono a sfruttare una sorta di informazione integrata e partecipativa, spesso attualizzata e riferita a fatti o eventi “del momento”.
In questo modo si evita ovviamente il rischio di vedere “cristallizzare” il proprio profilo e di renderlo troppo statico, soffermandosi ad esempio intorno a tematiche sempre molto simili tra loro o, peggio ancora, su informazioni non aggiornate.
Regola fondamentale in questo senso la possibilità di interazione con i propri utenti (presupposto naturale dei social network) che divengono parte attiva e talvolta “decisionale” nella discussione.

Potremmo citare ad esempio il caso di Air France che In occasione del 64esimo Festival del cinema di Cannes sta proponendo, sulla propria pagina Facebook, la funzione 'Select my movies'.
Sino al 20 maggio prossimo infatti, i 325mila fan della pagina Air France potranno scegliere tra 20 film, internazionali e francesi, usciti nelle sale cinematografiche negli ultimi 10 anni. I 4 film più votati saranno proiettati a bordo dei voli lungo raggio Af durante il mese di settembre.
Inoltre, partecipando alla scelta dei film i fan entreranno in lizza per il sorteggio del 20 maggio per quattro voli lungo raggio (2 biglietti per 2 persone).

Piuttosto simile l'operazione di Klm che ha lanciato su Facebook il concorso Tile&Inspire, che permetterà a circa 4mila persone di avere la possibilità di avere la propria foto sulla carlinga di un aeromobile della compagnia. Il supporto della foto saranno le Delft Blue Tiles, le tradizionali mattonelle in ceramica che adornano le case olandesi. Per partecipare all'iniziativa basta collegarsi alla pagina Facebook di Klm e seguire le istruzioni presenti entro
il 25 maggio. L'estrazione delle foto prescelte verrà eseguita nei giorni seguenti e, a partire dal prossimo giugno, esse appariranno sulla carlinga degli aeromobili Klm.
Rimanendo nell'ambito delle compagnie aeree segnaliamo che Alitalia, approdata in tempi relativamente recenti sui social network, ha proprio in questi giorni “festeggiato”quota 300mila fan sulla sua pagina facebook ufficiale. 
Positivo anche l'arrivo su Iphone della compagnia che ha lanciato un'applicazione gratuita per lo smartphone, scaricata da circa 70mila utenti. Tra le varie funzionalità dell'app. C'è l'opzione 'cambio volo', destinato ai passeggeri che hanno acquistato la tariffa 'libera' e l''opzione 'bagagli', consente di verificare lo stato di una pratica per di disguido bagaglio, mentre la funzionalità parcheggio, permetterà di prenotare parcheggio e servizi di trasferimento per diversi aeroporti, tra cui Fiumicino, Linate e Malpensa.

Sul versante dei tour operator, da evidenziare invece la strategia di Veratour, che dal 1° aprile si è decisamente lanciata su Facebook, YouTube, Twitter e Flickr e disporrà anche di un corporate blog. In questo caso la politica è però vista in prospettiva piu classica ed orientata, come illustrato da Stefano Pompili, direttore commerciale e marketing di Veratour “Ad offrire una consulenza integrata ai nostri clienti, proporre le offerte in modo innovativo e aumentare la visibilità dei servizi proposti. Questo progetto – sempre secondo Pompili – ha l'obiettivo di interagire con il consumatore finale.
“Il blog aziendale è lo step fondamentale ” anche secondo Luigi Martini, direttore vendite del t.o. e responsabile del progetto “I contenuti riguarderanno il mondo Veratour e saranno di carattere istituzionale, commerciale o editoriali”.

Volgendo un ultimo sguardo oltre i confini nazionali decisamente più ardita (senza nulla togliere al sempre valido TO romano) l'operazione del motore di ricerca californiano Mobissimo che ha lanciato una vera e propira applicazione viaggi all'interno di Facebook.
Grazie al nuovo tool gli utenti presenti nella più grande community del mondo possono ricercare dei viaggi (voli, alberghi e autonoleggi) nella pagina di Mobissimo, che scandaglierà 172 siti per trovare  i risultati richiesti. “Mobissimo è un grande motore di ricerca con tecnologia proprietaria, grazie alla quale siamo riusciti a integrarci con Facebook – spiegano i fondatori Beatrice Tarka e Lucia Carnigila -, all'interno del quale ora permettiamo anche la ricerca di un viaggio, senza uscire dal social network.

I fatti (e i numeri) parlano chiaro e ci indicano che, ad oggi, per rendere più visibile e più appettibile il proprio marchio è necessario ricorrere a questa sorta di “concessione” a terzi che i critici più severi hanno anche malignamente definito svendita.

Se ci si sofferma su un'analisi strettamente commerciale, questo apparente paradosso di marketing racchiude in fondo gran parte del senso della presunta “rivoluzione” apportata dai Social Network…la discussione resta ovviamente aperta.

Federico Baldarelli