Destination management

Pubblichiamo di seguito un estratto dal libro “Management delle destinazioni turistiche: sfide per territori ed imprese” di G. Goffi edito da Franco Angeli con particolare riferimento al destination management. Il management delle destinazioni turistiche è da tempo al centro del dibattito scientifico e, soprattutto negli ultimi anni, sembra rappresentare una vera e propria “sfida” per i territori e per le imprese.

“I notevoli cambiamenti del settore turistico hanno reso necessaria una forte azione di coordinamento dell’offerta delle destinazioni turistiche e creato le basi per l’avvento del destination management. L’essenza del management strategico è la creazione e il mantenimento di un vantaggio competitivo sostenibile. Il vantaggio competitivo si ottiene quando un’impresa svolge le attività strategicamente rilevanti in maniera più economica o più efficiente della concorrenza […]

Lo strumento principale per comprendere a fondo la natura del vantaggio competitivo è la catena del valore, in cui le attività generatrici di valore sono di due specie: attività primarie e attività di supporto.

Le prime riguardano la realizzazione fisica del prodotto o servizio, la sua vendita e l’assistenza post vendita; le attività di supporto sostengono le attività primarie e forniscono input, risorse umane, tecnologia, oltre a varie funzioni estese a tutta l’azienda. Le singole attività di supporto, ad esempio la funzione approvvigionamento, lo sviluppo delle tecnologie, le risorse umane, possono essere associate a specifiche attività primarie, oppure essere trasversali, fungendo da supporto all’intera catena di valore. Ognuna di queste attività sarà predominante a seconda del settore industriale in cui si sceglie di competere: il vantaggio competitivo può risiedere, infatti, in ciascuna delle attività che l’impresa svolge, dalla progettazione alle produzione, alla vendita, all’assistenza alla clientela […]

Nel caso del settore turistico, in particolare, non si tratta di un’impresa con attività in successione, ma di varie imprese di vari settori che creano valore al cliente, con l’aggiunta dell’ente pubblico […] Una valle con un bellissimo panorama di per sé no ha un valore economico se non si costruisce una strada e se non vi sono dei mezzi di trasporto per raggiungerla, ma non solo, l’attrattiva deve essere poi pubblicizzata e venduta ai turisti. Da questo esempio emerge il ruolo fondamentale del destination management: creare il vantaggio competitivo attraverso la pianificazione e la gestione ottimale di tutti gli elementi di una destinazione […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *