Lavorare nel turismo: EXPO 2015, un’occasione per tutti

20130515-004744.jpg

Ancora due anni di attesa per EXPO 2015 nonostante l’argomento sia già di forte attualità e considerando l’importante finestra di opportunità non solamente dal punto di vista occupazionale. Circa 15000 posti di lavoro disponibili con

specifiche richieste in merito ai curricula. A questo proposito la sezione “Expo 2015 lavora con noi” è il collegamento giusto per inviare la vostra richiesta.

È un fatto che le competenze in materia informatica risultino tra le più richieste: ecco alcune posizioni che potrebbero aprirvi le porte del lavoro iniziando dal SEO, figura fondamentale per ottimizzare il posizionamento del marchio all’interno dei motori di ricerca. Segue il WEB DESIGNER, ruolo ormai presente in ogni azienda posizionata o da posizionare sul web come figura di consulenza. Poi ancora il WEB SOCIAL MANAGER, colui che ha il compito di gestire la comunità virtuale dei turisti/clienti, definire la modalità di aggregazione e i servizi da offrire al gruppo virtuale.
Altra posizione richiesta, il WEB REPUTATION MANAGER, il quale protegge (in rete) la reputazione di un marchio, intercetta chi si esprime online replicando ad accuse false e ringraziando chi esprime giudizi positivi.

Ultimo ma solo per ordine di descrizione, il WEB REVENUE MANAGER, in grado di decidere tariffe web ed azioni di marketing online. Quest’ultimo gestisce la contrattazione di pacchetti dinamici con canali off ed online oltre ad analizzare la redditività ed effettuare analisi di mercato e benchmarking.

Al Milano EXPO 2015 le presenze totali raggiungeranno presumibilmente i 17 milioni su base annuale con 128 paesi partecipanti. I mercati cosiddetti di prossimità, Francia e Svizzera su tutti, la faranno da padrone con rispettivamente 4 e 3 milioni di arrivi. Poi ancora USA, sempre intorno ai 3 milioni di arrivi e via via tutti gli altri paesi con, sorpresa, visto il grado di fidelizzazione del mercato, il GIAPPONE, atteso il calo di presenze tendenziale.

Il programma della fiera internazionale di Milano è ricco di curiosità e il Padiglione Italia, appena concesso in appalto alla Studio Nemesi&Partners insieme a Proger e BMS Progetti, sarà il cavallo di battaglia nazionale. Una buona occasione per tutti con l’auspicio di tenere ben alto il prestigio internazionale di un’intera nazione.

GM

link utile: EXPO 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *