I servizi complementari o “ancillary”

Esistono elementi che un tempo erano considerati complementari al prodotto turistico, marginali rispetto alla prenotazione di un viaggio e che oggi sono diventati a pieno titolo attrazione principale. Si tratta dei cosiddetti “ancillary”: shopping, outlet, manifestazioni sportive, gioco, corsi di danza, wellness, esperienze varie oltre che tutti i servizi aggiuntivi nella creazione del prodotto… Appunto, se non proprio obiettivi di viaggio, componenti forti nel processo decisionale che compie il viaggiatore quando sceglie dove andare e che cosa fare. Dirà il lettore che anche la cultura dovrebbe rappresentare uno degli obiettivi di un viaggio; tristemente gli risponderà l’Istat dicendo che quattro quinti degli italiani non mette piede in nessun museo nel corso di un anno. Ma questa è un’altra storia.

Del resto soprattutto il comparto “low cost” (si pensi alle principali compagnie aeree operative a livello nazionale come Ryanair e Easyjet) considera gli ancillary come parte integrante nella creazione del prodotto. A fronte di un’offerta minimale fatta a un prezzo basso (low cost), se si vuole qualcosa in più, si paga.

Da un lato la percezione dei cosiddetti servizi complementari è positiva in quanto indica opportunità e semplicità nella realizzazione, dall’altro chi ne fruisce lamenta costi occulti o, per meglio dire, comunicati in maniera poco trasparente.
I dati però parlano chiaro: più del 5% del fatturato complessivo delle compagnie aeree è ricavato dai servizi accessori: carte fedeltà, registrazione dei bagagli, assicurazioni e supplementi vari. Si direbbe: un modo originale di far cassa differenziando gli elementi della prenotazione. Ma non si possono considerare i servizi complementari come semplici costi aggiuntivi; essi permettono praticamente al consumatore finale di differenziare e personalizzare il viaggio trasferendo l’idea di poter gestire più nel dettaglio il prodotto da acquistare. Ciò rende gli “ancillary” appetibili oltre che, a quanto pare, indispensabili…

GM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *