Viaggiare in camper, uno stile di vita

land.jpgIl camperismo si sta affermando come un vero e proprio stile di vita. Anche i dati confermano un forte incremento delle immatricolazioni nell’ordine di circa 15000 unità (nel 2006), in progressivo crescendo del 5-7% anno dopo anno (dati Ac Nielsen, ndr). Attualmente i camperisti italiani sono 827.000 e l’interesse nel verificare se il camper è il mezzo giusto per la propria vacanza coinvolge circa 3,5 milioni degli intervistati, sempre su scala nazionale.

Citando ancora un po’ di numeri, risulta che il 74% degli italiani ha dichiarato di essere attratto dal senso di novità di questo tipo di vacanza ed il 62% che lo utilizza per evadere dai ritmi troppo frenetici.

Ma cosa offre una vacanza in camper rispetto ad altre tipologie di viaggio?ooo.jpg

In primo luogo soddisfa l’aspirazione crescente di uscire dagli schemi del turismo tradizionale e, non da ultimo, consente una pianificazione dell’itinerario nella massima libertà con la possibilità concreta e immediata di modificare comodamente ora dopo ora il programma di viaggio.

Ciò che fino qualche tempo fa ha rappresentato un grave limite per i camperisti in italia ha riguardato il numero (esiguo) di aree di sosta adibite. aree.jpgOggi in Italia sono 1159, ancora limitate rispetto a molti altri paesi europei ma finalmente in linea con gli standard di crescita del settore. Le aree di sosta sono distribuite lungo lo stivale con una certa omogeneità anche se alcune regioni “spiccano” per la maggior offerta: Marche, Piemonte, Toscana ed Emilia Romagna.

Quanto costa acquistare un camper?

inr.jpgLa scelta del giusto mezzo è certamente fondamentale. Un camper da 04 posti letto costa dai 30 ai 60.000 euro ca, ma preferiamo rimandarvi a Sceglilcamper per tutte le domande e curiosità del caso. Esiste ovviamente anche la possibilità di affittare un mezzo il che, di solito, rappresenta un passaggio preliminare.

Se anni fa il camperista era considerato un ospite di serie b, oggi le istituzioni nazionali, gli enti pubblici e le aziende di promozione turistica hanno riconsiderato le loro valutazioni precedenti iniziando a vedere il camperista come un ospite “interessante” con attitudine ad effettuare acquisti sul territorio. Ritornando ai dati statistici citati ad inizio articolo, infatti, coloro che utilizzano il camper per la propria vacanza sono per il 51% impiegati e quadri, per il 18% commercianti ed artigiani e per il 13% imprenditori e liberi professionisti. Un popolo più che mai eterogeneo.

Giacomo Morandi

Link utili: Associazione Produttori Camper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *