Home » Chi fa da sé

Toscana, la Via Francigena

9 novembre 2012 3.084 visualizzazioni Scrivi un commento

Fin dall’epoca etrusca e romana la Toscana, così come buona parte dell’Italia centro settentrionale, è stata una terra di viandanza percorsa da commercianti, eserciti e pellegrini diretti a Roma. Un’antica via, tracciata dall’arcivescovo di Canterbury, Sigerico (950-994 d.c.), attraverso le terre dei Franchi giungeva fino alla capitale dell’impero romano: la Via Francigena.

Il percorso si interseca con numerosi tracciati di origine medievale: si tratta delle Vie Storiche, vie romee che, provenienti dalle altre regioni italiane e dal Nord Europa, convergevano verso la Città Santa. Seguire questi antichi cammini, anche solo per brevi tratti, significa immergersi in un patrimonio artistico, culturale e religioso di straordinario fascino senza dimenticare la qualità garantita del prodotto enogastronomico.

Una delle tappe più belle di questo tratto toscano della Via è senza dubbio quello che va da San Gimignano a Monteriggioni: lasciata San Gimignano si prosegue lungo la valle del torrente Foci, che si può anche guadare in prossimità di Molino d’Aiano, anticamente San Martino in Foci, località peraltro menzionata dall’arcivescovo Sigerico. Si supera la pieve di Santa Maria a Coneo e si arriva a Strove, un piccolo borgo che ospita la chiesa di San Martino.

Il percorso prosegue verso Abbadia a Isola, così chiamata perché costruita in posizione sopraelevata rispetto al territorio circostante, un tempo paludoso. Qui sorge l’abbazia cistercense di San Salvatore, di fondazione longobarda. Già da Abbadia si gode di una splendida vista sulla cinta muraria del castello di Monteriggioni, che si estende per oltre 500 metri, in parte percorribili a piedi, ed è scandita da ben 14 torri.
Il castello fu costruito nel 200 d.c. per volere della Repubblica di Siena come difesa contro la rivale Firenze. Questo tratto tanto affascinante quanto impegnativo è lungo circa 30km e si può percorrere sia a piedi che in mountain bike.

GM