Chi fa da sé…l'Andalusia

andalusia 2.jpgUn viaggio in Andalusia si riesce a realizzare comodamente in una settimana. L’aeroporto più comodo per arrivare è sicuramente Malaga ed è anche il punto di partenza per il nostro itinerario. Un volo per Malaga (comodissimi anche i charter diretti da Bologna, Milano Malpensa e Roma) oscilla tra i € 300/400 tasse incluse (è possibile anche volare con

tariffe “low cost”, vedi promemoria a piè pagina). Nel piano sotterraneo dell’aeroporto ci sono le compagnie di noleggio auto, sicuramente il mezzo più indicato per girare la regione; una settimana di noleggio costa circa € 200 (assolutamente d’obbligo l’aria condizionata in estate!!).

Arrivati a Malaga ci si può trasferire a Torremolinos (5/6 km dall’aeroporto) una simpatica cittadina di mare, assai vivace per i giovani. Passando per Ronda, incantevole cittadina arroccata su di un monte con un panorama mozzafiato, si può fare tappa a Gibilterra, passando per Tarifa con i suoi mulini a vento…e da qui, un po’ come Don Quijote (o magari Sancho Panza!), ci si tuffa nella regione e nell’atmosfera andalusa. Siviglia, Cordoba e Granada sono le tre città da non perdere, ognuna con una sua caratteristica. Sono città da vivere di giorno per i loro monumenti (come non citare la Giralda e l’Alcazar di Siviglia o lo splendido Alambra di Granada) e che, con il calare del sole, brulicano di bar e locali dove si possono degustare le tapas con dell’ottimo vino.

A Siviglia, camminando per le viuzze del barrio de Santa Cruz, è facile sbirciare e magari trovare in un garage o in una piccola taverna, spagnoli che improvvisano un flamenco. I trasf erimenti da una città all’altra sono agevoli, le indicazioni stradali ottime. Le distanze tra una città e l’altra sono al massimo di km 350. L’ideale, per chi non prenota dall’Italia, è di arrivare a destinazione prima di mezzogiorno: già nel primo pomeriggio gli hostal caratteristici nei centri storici potrebbero essere pieni. Un hostal con bagno in camera va dai € 30/40 a camera. Delizioso è l’Hostal Agustina nel cuore di Cordoba e l’Hostal Michaela a Torremolinos ottimo per posizione e parcheggio dell’auto.

Per gustare a pieno l’atmosfera andalusa l’ideale è andare durante le celebrazioni a Siviglia della Semana Santa o durante la Feria de Abril (fine aprile-inizio maggio). In queste giornate uomini, donne di tutte le età si vestono con gli abiti tradizionali, vanno alla corrida in carrozza e cantano per le strade accompagnati dal ritmo delle nacchere. Nello stesso periodo (il 3 maggio) a Granada si svolge il singolare “Dìa de la Cruz”, una giornata di festa a metà tra il sacro ed un ritrovo tipo Woodstock: da non perdere!! Insomma Andalusia è un tuffo nel passato, nella tradizione europea gelosamente conservata anche dai giovani ma anche un tuffo nel caloroso ritmo delle nacchere e del buon vino!

 

Silvia

Chi fa da sè…l'ANDALUSIA : € 600 ca (7 notti) (esclusi extra di carattere personale e carburante)

Voli: € 300 ca tasse incluse (utilizzando un volo diretto “low cost” Easyjet da Milano Malpensa in bassa stagionalità si possono anche dimezzare i costi!)

Noleggio auto: € 200 ca (da dividere, anche se in bassa stagione i costi si riducono notevolmente)

Hostels: € 30 ca (a notte a persona)

Hai già fatto questo viaggio o un viaggio simile? Raccontalo su Diari di viaggio