Chi fa da sè…le isole Ebridi: autentica Scozia

Panorami dalla varietà infinita, ondeggianti e verdi machair, faraglioni e scogliere a picco sull’Oceano e una splendida varietà di spiagge: le sorprendenti e remote isole Ebridi, antichissimo arcipelago della Scozia nord occidentale sapranno sorprendervi con tutto questo e molto di più.
Se pensate, come noi, che la vacanza estiva possa rappresentare l’occasione per “staccare la spina” e ritemprare corpo e spirito -preferibilmente al di fuori delle destinazioni più comuni- non potrebbe esserci meta più adatta di questa.
Anche la cultura di queste isole è davvero intrigante e le comunità locali fanno di tutto per conservare la lingua gaelica e le antiche tradizioni religiose.

Le Western Islands rappresentano la parte più lontana dalla terraferma e formano un arco di più di 70 isole (di cui solo 15 sono abitate). Visitarle in auto è l’idea migliore grazie alla presenza di ponti e collegamenti stradali tra un’isola e l’altra.

L’isola di Lewis è la più grande e settentrionale, Stornoway (il suo capoluogo) è un caratterstico centro a ridosso di una meravigliosa baia naturale. Il villaggio è famoso per L’Hebridean Celtic Festival, ricchissima rassegna di musica e danze celtiche in scena tutti gli anni a metà luglio. L’isola intera è davvero suggestiva, con i suoi paesaggi dolci e malinconici villaggi immersi nella brughiera. Da non perdere il Callanish Standing Stones, uno dei più affascinanti e misteriosi monumenti del megalitico ritrovato in Scozia e composto da un cerchio principale di 13 pietre con al centro una pietra che le sovrasta. Negli immediati dintorni vi sono numerosi altri cerchi di pietre (ai quali gli studiosi si riferiscono usando la numerazione progressiva) disposti a formare una croce celtica.

Il sud dell’isola è invece caratterizzato da una serie di brulle montagne che fanno da sfondo a bellissime spiagge.
Dal villaggio di Harris è possibile imbarcarsi sui traghetti per North Uist, l’isola dei laghi e degli amanti del birdwatching. Se cercate la vacanza attiva e vorrete dedicarvi ad uscite in Kayak, immersioni e trekking, qui il posto che fa per voi è l’Uist Outdoor Centre, in grado di proporvi le più svariate attività sportive sull’isola.

Callanish stones

Sull’ isola di Lewis inoltre, troverete numerose agenzie turistiche propongono pacchetti per scoprire in pochi giorni il meglio che le Ebridi hanno da offrire, giri delle varie isole , battute di pesca, gite in barca, trekking e degustazioni delpregiatissimo whisky scozzese.
Le Inner Islands (Ebridi Interne) sono invece le isole più vicine alla terraferma, la principale è certamente l’isola di Skye, sesta migliore isola al mondo secondo il National geographic Traveller il cui profilo contorto e frastagliato si estende per ben 80 km. e dischiude alla vista del sorpreso viaggiatore paesaggi straordinari e villaggi caratteristici come quello di Dornie, sul cui sfondo domina l’Eilean Donan Castle, le cui parti interne sono state il set di film quali Highlander e Man of Honour.
Skye Tours è una delle principali agenzie specializzate nell’organizzazione di escursioni su percorsi di ogni tipo, accessibili sia ai principianti che ai trekker più allenati. Per le famiglie da non perdere il tour a bordo di Spirit of Adventure, alla scoperta di delfini, balenottere foche e aquile di mare.
Gli amanti del Wiskey potranno invece rifugiarsi tra i le case basse, i pub e i negozi di Portree, la città principale, e degustare un single malt davvero unico il cui aroma ricorda ai veri intenditori il sentore dell’Oceano Atlantico.

Chi fa da sè…isole Ebridi

volo: EasyJet da Milano Malpensa per Edimburgo, Jet2.com da Venezia e da Olbia per Edimburgo, Ryanair da Bergamo o Roma per Glasgow, da Roma, Bologna e Pisa per Edimburgo (tariffe low cost on line variabili a seconda della data di partenza).
Voli interni Flybe da Edimburgo o Glasgow per Stornoway (Isle of Lewis) a partire da circa 30 euro tasse incluse a tratta. Collegamenti anche per Benbecula e Barra.

Collegamenti in traghetto tra le Inner Islands e le Western Islands della compagnia Calmac con possibilità di pacchetti che danno diritto a viaggi illimitati per 8 o 15 giorni.

Ci si può muovere benissimo tra le isole noleggiando un auto (data la capillarità dei collegamenti stradali). Gli autonoleggi principali si trovano sull’isola di Lewis ove sarà possibile noleggiare un’auto cat.economy (assicurazione e
chilometraggio illimitato inclusi) a partire da 25 euro al giorno.

Per i pernottamenti non c’è che l’imbarazzo della scelta, ci limitiamo a segnalare qui di seguito alcune tra le nostre preferenze:

Caberfeidh B&B, Broadford (isola di Skye)http://www.caberfeidhskye.co.uk/

Caladh Inn, Stornoway (isola di Lewis)http://www.caladhinn.co.uk/

The Isle of Benbecula house hotelhttp://www.isleshotelgroup.co.uk/isle_of_benbecula_house_hotel.htm

The Isle of Barra Beach Hotelhttp://www.isleofbarrahotel.co.uk/

Federico Baldarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *