Valtur

images v.jpgIl villaggio siamo noi“. Recita così, senza troppa modestia, la didascalia del logo Valtur, uno dei più importanti tour operators italiani nel settore della “villaggistica d’autore”. Parliamo di un marchio storico nato nel 1964 come società per la  “Valorizzazione turistica” (iniziativa sotto l’egida governativa nata con l’obiettivo di dare concretizzazione alla valorizzazione turistica del sud Italia) e i cui villaggi rappresentano da più di trent’anni delle icone del settore.

Vogliamo evitare, in questa sede, di dilungarci sulla storia del marchio entrando immediatamente nel dettaglio dell’offerta turistica Valtur.

Sflogliando virtualmente il catalogo (disponibile anche on line), ci troviamo di fronte ad una serie di prodotti altamente qualificati e dedicati ai diversi targets turistici di riferimento: la stessa differenziazione imposta ai cataloghi in produzione (Valtur Family, Classic, Paradise ed Energy) orienta da subito il potenziale cliente verso la scelta migliore.

Ecco di seguito l’offerta turistica Valtur con tanto di indicazioni utili per i possibili fruitori:

VALTUR CLASSIC: è la storia a far da garante per le strutture denominate “Classic”, affidabilità ed esperienza maturata “sul campo” rendono questi villaggi una scelta sicura: Egitto (Sinai Grand, poco distante dalla conosciutissima Naama Bay e suddiviso nelle formula Hotel e Village, leggermente più economica la seconda), Sicilia (Pollina e Favignana, pensando alla quale ancora oggi risulta incomprensibile la costruzione di un villaggio nella Riserva Naturale Marina della Egadi!?) e Sardegna (Colonna Beach e il “re dei villaggi” Santo Stefano, una delle più belle strutture italiane in assoluto, ubicato in una splendida baia dell’isola da cui prende il nome).    

VALTUR PARADISE: un paradiso per gli occhi e per la mente: Maldive con Mahureva (discreto) e Kihaad (superlativo), Mauritius con una struttura un po’ datata (Le Flamboyant) ma situata in uno dei più bei “punti di mare” dell’isola e Messico con una struttura internazionale in Tulum (Maeva Tulum) adattata a villaggio (ottima soprattutto l’ubicazione ed il trasparente mare del sud della Riviera Maya).

VALTUR ENERGY: In queste strutture la parola d’ordine è “divertimento“. Niente limitazioni sia per ciò che concerne l’animazione, impegnata già con gli animatori “di contatto” a coinvolgere il più possibile i clienti, sia dal punto di vista del “ritmo di vita” interno al villaggio con sport, attività e spettacoli coinvolgenti: Tunisia (El Kebir), Marocco (Agadir) sono adatti a chi è in cerca di “movida“.

VALTUR FAMILY: Chiaro, nella fattispecie, il target di riferimento: pace e tranquillità, qualità e sicurezza nei villaggi “Family”: Pila e Sestriere le risposte Valtur a che sceglie la montagna italiana, Sardegna (Baia di Conte), Puglia (Ostuni), Calabria (Simeri, Nicotera la cui spiaggia sembra infinita e lo straordinario villaggio di Capo Rizzuto, situato in una delle più belle spiagge calabresi con tanto di “dog campus” per chi volesse portare un amico a 4 zampe!), Turchia (Bodrum, eccezionale il livello di servizi) e ancora Tunisia (Tabarka). 

Nota a margine per i Villaggi Invernali tra i quali, accanto a Sestriere e Pila (che cambiano volto con l’avvicendarsi delle stagioni), è presente anche il Marilleva (ultimamente, a dir la verità, “una palla al piede” per il tour operator).

Particolare attenzione è dedicata ai più piccoli nei Valturland dove, da 0 a 16 anni è garantita assistenza e animazione specializzata: dai servizi Biberoneria e Garderie fino a mini e juniorclub.

Per gli amanti del Diving destinazioni come Oceano Indiano (Maldive), Mar rosso (Sharm el Sheikh) e Mediterraneo (Favignana) sono “grasso che cola”.

Valtur nei suoi villaggi riserva anche uno spazio dedicato agli amanti del Golf, Agadir su tutti (3 campi da 9, 27 e 36 buche) ma anche Mauritius (Le Flamboyant, 18 buche) e le novità (Pollina e Tabarka, anche qui percorsi da 18 buche).

Valtur Beauty Center e Valtur Vip completano un’offerta turistica da primi della classe. 

Si tratta, ad onor del vero, di scelte dal riscontro tutt’altro che economico ma, per farsi un’idea qualitativa dell’animazione Valtur, basta non dimenticarsi che, personaggi famosi come Teo Mammucari e Fiorello, sono ex capi-villaggio “targati” Valtur.

 

Giacomo Morandi

Il sito di Valtur: www.valtur.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *