Teorema

teorema.jpgCarta d’identità: Teorema tour operator nasce a Milano nel dicembre del 1980 con la stampa del primo catalogo per le festività di capodanno. Da oltre venticinque anni, concetto chiaramente indicato anche sulla presentazione aziendale del sito ufficiale (teorematour.it), il tour operator è sempre stato orientato al cosiddetto “middle market” italiano e in particolare al target

dei nuclei famigliari. Il segmento di mercato in questione si sa, è quello in Italia che presenta il maggior numero di competitors, nonostante ciò, anzi forse proprio per questo motivo, Teorema ha saputo non solo “sopravvivere” all’interno di tale segmento ma piano piano imporsi come una delle alternative fondamentali per il proprio target. La propria forza è stata probabilmente quella dell’ “innovazione”, a partire dal 1984, quando, primo tra i tour operator italiani, Teorema pensa al lancio e alla promozione su vasta scala del logo “bambini gratis” portando poi avanti nel corso degli anni questo oramai imprescindibile taglio commerciale “family oriented”.

Nel 1988 Teorema propone invece, anche qui con largo anticipo rispetto a quella che diverrà la consuetudine commerciale del panorama dei tour operators italiani, la formula “Hard discount”, lo sconto “pesante” per cominciare a trasmettere al turista italiano (tentativo ancora “in corso”) l’idea che in certi casi, la prenotazione anticipata non è solo una scelta ma un’esigenza imprescindibile. Proseguendo questa cronistoria a tappe dell’operatore non possiamo tralasciare il 1999 , anno in cui Teorema annette al gruppo il marchio Simply per pacchetti “su misura” (con voli di linea) per medio e lungo raggio (Oriente, Australia, Polinesia e Stati Uniti) e per le città europee.

I Blu club: Quando parliamo di Teorema non possiamo tralasciare un riferimento ai Bluclub. E’ questo infatti il conosciutissimo marchio che contraddistingue la villaggistica dell’operatore. Per la descrizione specifica di queste strutture ci sembra più utile il rimando diretto al sito internet. Ci limiteremo in questa sede a sottolineare le caratteristiche principali che accomunano la gestione di queste strutture e cioè un grosso livello di attenzione per i miniclub e più in generale per l’aspetto dell’animazione, la cucina italiana e l’assistenza in loco. Ci sembra carino sul sito il link “villaggio ideale” dove, selezionando le caratteristiche e i servizi che più ci interessano (tiro con l’arco, campo di bocce, canoa, surf, disponibilità di camere quadruple e quant’altro…) ci si apre la finestrella che indica quali sono i villaggi in possesso del “plus” selezionato; molto utile e pratico…anche per agenti di viaggio! L’investimento di Teorema sui villaggi è stato recentemente arricchito e differenziato grazie all’aggiunta dei “Teoclub”, marchio parallelo contraddistinto da un’ animazione di carattere più “soft” e internazionale.

I cataloghi attualmente in agenzia:

Sole d’inverno: classica programmazione corto raggio su Spagna (isole e Costa del Sol) e Tunisia. Da rimarcare la particolare attenzione che, in pratica da sempre, Teorema riserva a questo segmento produttivo.

Egitto e Mar Rosso: classica programmazione crociere sul Nilo (+ Cairo) e mare con Sharm, Hurghada, El Quseir e Marsa Alam. Da un paio d’anni Teorema punta anche su Ain Soukhna con un club 4 stelle. Il mare a pochi chilometri dal Cairo non sembra però ancora attirare l’attenzione del grosso pubblico come le mete balneari più consolidate precedentemente citate.

Mari tropicali: troviamo le Maldive con il Bluclub Dhonveli beach nell’atollo di Malè Nord; prenotando con un buon anticipo si può cogliere l’occasione più unica che rara del bambino gratis su questa destinazione. Da menzionare anche i numerosissimi Teoclub: Punta Cana nella Repubblica Dominicana, in Messico lo “storico” Viva Azteca a Playacar, due presenze a Cuba (Varadero e Cayo Largo) infine Zanzibar e Kenya. Novità di tutto rispetto, il Bluclub D’Anatureza, in Brasile in località Maceiò (tra Recife e San Salvador de Bahia). Spiaggia interminabile, natura rigogliosa e animazione notturna nella vicina città le caratteristiche principali per chi volesse vivere (ma ne siete proprio sicuri?) l’immensità del Brasile come una semplice meta balneare.

Simply: Pacchetti con voli di linea su richiesta per “il resto del mondo”. Segnaliamo in particolare le Hawaii (forse meta un po’ d’altri tempi ma comunque sempre estremamente affascinante) e i tour organizzati a date fisse sull’Australia già comprensivi delle quote indicative dei voli di linea.

 

Federico baldarelli

Il sito di Teorema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *