Mongolia, 11-13 luglio Festival Naadam

Ogni anno dall’11 al 13 luglio in Mongolia si svolge uno dei festival più tradizionali al mondo meglio noto come Festival Naadam (Naadam of the Country). In coincidenza con una delle più attese festività nazionali, oggi formalmente legata alla commerazione della festa di indipendenza ottenuta con la rivoluzione del 1921, viene organizzata un’imponente manifestazione presso lo stadio nazionale dello sport nella capitale UlaanBataar che, oltre ad un folkloristica cerimoniale d’apertura, prevede diversi tornei nell’ambito di tre attività sportive (lotta, corsa coi cavalli e tiro con l’arco), le cui origini secolari risalgono ai tempi delle antiche parate militari dell’esercito mongolo.

Alcune curiosità: durante il torneo di lotta, 512 o 1024 uomini (da pochi anni la manifestazione è aperta alle donne con esclusione proprio dell’attività di lotta) si incontrano tra loro con gare ad eliminazione diretta, di 9-10 rounds al massimo. Ognuno degli atleti ha un proprio “incoraggiatore” chiamato zasuul, il quale durante i rounds 3,5 e 7 intona un canto di incitamento a mo’ di preghiera per il suo atleta.

costumi e colori del festival

Altra caratteristica peculiare riguarda la corsa dei cavalli: tali corse hanno una durata considerevole, circa 15-20km, e i cavalli vengono fatti gareggiare suddivisi per età; le gare vengono introdotte da canzoni tradizionali (Gingo) cantate anche dai fantini.

Infine un particolare aspetto legato al torneo di tiro con l’arco: vi partecipano donne e uomini e il bersaglio, diversamente dalle competizioni svolte in altri paesi, è composto da centinaia di “target”, le squadre sono composte da 10 persone indistintamente uomini e donne e chi primo raggiunge i 33 punti si agguidica la gara. Coloratissimi e di pregievole fattura anche i vestiti della festa!
Una ragione in più per visitare uno dei luoghi più originali del pianeta.

Giacomo Morandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *