Livingston di nuovo protagonista del mercato

imagesCA7GGL11Era il 15 dicembre 2011 e Riccardo Toto, figlio di Carlo già patron di Air One ora socio consigliere in Alitalia, acquisiva la compagnia aerea Livingston. La storia è ben nota: a seguito del fallimento del tour operator I viaggi del Ventaglio, proprietario della compagnia aerea, Livingston si era ritrovata a terra senza licenze e dalle ceneri è rinata grazie all’intervento del Tycoon abruzzese che ha riallacciato i rapporti con buona parte dei tour operator nazionali e riaperto le tratte aeree con più marginalità.

Due le date fondamentali per il vettore: il 28 marzo 2012 quando l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rilascia a Livingston il Certificato di Operatore Aereo (COA) e il 19 dicembre 2012 giorno in cui decolla dal terminal T1 dell’aeroporto di Milano Malpensa, con destinazione Mauritius, il primo volo intercontinentale di Livingston, vero segnale di una completa e ritrovata operatività.
Ad integrazione di questo lungo percorso “formativo”, dal 19 marzo 2013 nasce la compagnia Livingston Executive: l’esclusiva proposta di Livingston per i voli business e privati. Lo scopo è tornare ad essere una delle protagoniste del mercato e, numeri alla mano, l’operazione sembra poter riuscire nonostante le contingenti difficoltà sulla destinazione Egitto.

La flotta è composta di Airbus Airbus A320-232 con 180 posti a sedere in classe unica e con un plus di 10 euro è possibile richiedere Posti Comfort per i quali verrà riservato un sedile in prima fila o in corrispondenza delle uscite di sicurezza.

Di seguito, aggiornata per quanto possibile, la lista delle destinazioni servite dal vettore:

Bosnia: Mostar
Danimarca: Copenaghen
Egitto: Sharm-El-Sheikh, Marsa Alam, Marsa Matrouh
Francia: Lourdes
Grecia: Rodi, Kos, Heraklion, Santorini, Skiatos
Is. Baleari: Ibiza, Minorca, Palma di Maiorca
Is. Canarie: Fuerteventura, Tenerife
Israele: Tel Aviv
Italia: Lampedusa, Cagliari
Russia: Mosca, San Pietroburgo
Tunisia: Djerba, Monastir

Aeroporti di partenza: Bergamo, Bologna, Catania, Milano, Napoli, Rimini, Roma, Torino, Venezia, Verona.

La compagnia non prevede il servizio di catering gratuito. E’ possibile acquistare il pasto di bordo attraverso il sito fino a 48 ore prima della partenza ed è disponibile solamente per alcune destinazioni verificabili  on line (vedi acquista menu). Interessante “slow-cost”, la sezione del sito dedicata alle offerte speciali per gli indomabili viaggiatori fai da te.

GM

Link utile: LIVINGSTON

Un pensiero riguardo “Livingston di nuovo protagonista del mercato

  • 21 Ottobre 2013 in 07:12
    Permalink

    Già 2 dei 5 aerei A320 che avevano saranno restituiti ai lessors. Buona parte degli equipaggi è a casa. Questo sì che è un vero segno di ripresa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *