Lauda – Livingston Air

lauda1.jpgCorreva l’anno 1990 quando il famosissimo ex pilota di formula 1 Niki Lauda fondò in Italia la Lauda-air S.p.A. (Lauda Air Italia). La sede fu originariamente stabilita presso l’Aeroporto Intercontinentale di Milano Malpensa, tuttora base operativa principale della compagnia aerea.

Company profile:

In una prima fase, a seguito di accordi con alcuni tra i più importanti tour operators italiani, quali Alpitour, Suntur, Dimensione Turismo e, soprattutto I Viaggi del Ventaglio, Lauda Air si specializza sui Caraibi (Giamaica, Messico, Cuba e Repubblica Dominicana).
E’ in un secondo momento (e a seguito di nuove collaborazioni con altri operatori quali Eden viaggi, Hotelplan, Turisanda) che Lauda Air dilaterà il proprio raggio d’azione praticamente verso  tutte le mete turistiche maggiormente richieste dallauda.jpg mercato italiano: citiamo, tra le altre, Il Brasile (con voli a Recife, Natal e Fortaleza), l’Egitto (Sharm e Luxor) e le Maldive.
Da segnalare in questa fase anche un evidente rafforzamento delle destinazioni “originarie” con nuove rotazioni su Cayo Largo (Cuba), Montego Bay (Giamaica),  Saint Martin (Antille Olandesi), Bridgetown (Barbados) e molte altre.
Nel 2002 I Viaggi del Ventaglio acquisisce il 40% della proprietà di Lauda Air Italia.
Nel marzo 2003, la neonata Livingston Aviation Group (società controllata al 100% dal Gruppo Ventaglio) e Volante s.r.l. (società facente capo a Niki Lauda) sottoscrivono il contatto di compravendita del 60% del capitale sociale di Lauda Air S.p.A. Il residuo 40% è già proprietà del Gruppo Ventaglio.

La flotta e gli operativi attuali:

La flotta attualmente a disposizione della compagnia aerea è composta da 3 Airbus A321-200 e 3 Airbus 330-200.
Nella stagione estiva 2006, Lauda Air ha confermato le  destinazioni di linea e charter di lungo raggio raggiunte con gli lauda2.jpgA330-200 da Milano Malpensa e Roma Fiumicino: Brasile, Cuba, Giamaica, Kenya, Tanzania, Maldive, Messico e Repubblica Dominicana. I voli charter di  corto/medio raggio, operati da Livingston con gli Airbus A321-200 hanno collegato invece i maggiori aeroporti italiani con le classiche mete di vacanza del Mediterraneo, del Nord Africa e del Medio Oriente (Egitto, Grecia, Mar Rosso, Capo Verde, Cipro, Giordania, Israele, Tunisia e Isole Baleari). Per la stagione invernale 2006-2007 ancora in corso, Livingston SpA ha operato in collaborazione con Eurofly.
L’armonizzazione dei due network ha infatti portato all’utilizzo congiunto di una flotta composta da 7 Airbus A330-200living.jpg basati presso gli aeroporti di Milano Malpensa e Roma Fiumicino che stanno servendo, senza scali intermedi, le maggiori destinazioni leisure di lungo raggio in Africa, Oceano Indiano, Caraibi e Centro/Sud America.
L’accordo ha permesso, inoltre, di razionalizzare le frequenze sulle destinazioni servite e di impiegare al meglio le risorse aziendali.

I siti:

Sul sito italiano di Lauda Air è attulamente possibile la prenotazione diretta di tutte le tratte a lungo raggio da Milano o da Roma con i classici cinque passaggi e il pagamento con carta di credito. La perfetta funzionalità cede un po’ il passo a una grafica un po’ angusta e forse bisognosa di un “refresh”.

Il sito di Livingstonair ha invece una funzione esclusivamente informativa senza la possibilità di interazione commerciale per l’acquisto effettivo dei voli.

 

Federico Baldarelli

Il sito Lauda Air

Il sito Livingston Air

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *