Gruppo Ventaglio in mano al collegio liquidatori

Il Gruppo Ventaglio è dal marzo scorso in mano alla banca d’affari milanese La Compagnia Finanziaria SpA che svolge l’ingrato compito di “liquidatore” dello storico marchio fondato nel 1976 da Bruno Colombo. La vicenda è ormai nota: abbiamo seguito con precedenti post gli innumerevoli tentativi da parte della famiglia Colombo di ripianare i debiti accumulati dal gruppo e di far tornare a navigare una nave ormai in piena deriva.

Sta di fatto che oggi, uno dei più importanti brand turistici nazionali, è sotto la supervisione di Francesco Tatò, presidente del collegio liquidatori del Gruppo Ventaglio che si sta occupando, per ordine della sopracitata compagnia finanziaria, della delicata fase dei concordati preventivi (ben quattro in essere) i quali rappresentano “un’operazione unica in Italia” e che dovranno possibilmente giungere ad omologazione.

Francesco Tatò, presidente de La Compagnia Finanziaria SpA
Francesco Tatò, presidente de La Compagnia Finanziaria SpA

In questa fase è già attiva la conversione dei crediti posto che, se prima il punto di riferimento era la famiglia Colombo, ora i nuovi proprietari sono appunto i fornitori e gli stessi clienti, cioè i sottoscrittori di Vacanze nel mondo. Dati alla mano si tratterebbe di 28mila creditori tra fornitori e clienti.

Il 16 giugno è stata convocata l’adunanza davanti al Tribunale di Milano per I Viaggi del Ventaglio, un appuntamento che rapprensenta un ulteriore sviluppo nella delicata fase di ristrutturazione del debito che dovrebbe riammettere il gruppo alla quotazione. A quel punto, se tutto andrà per il verso giusto, si potranno anche vendere le quote azionarie. Tutto sarà rimandato presumibilmente a settembre dove, con ogni probabilità, il marchio diventerà effettivamente (già lo è sostanzialmente) proprietà dei fornitori e dei clienti che a quel punto avranno la facoltà di nominare un management e un consiglio di amministrazione. To be continued…

Giacomo Morandi

Link utili: La Compagnia Finanziaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *