Gift Box: l’assalto natalizio alle agenzie

Hanno fatto capolino in agenzia qualche tempo fa con i primi “sperimentali esemplari”, ma se già dallo scorso anno il mercato ha fatto registrare numeri in grossa crescita, sembra essere decisamente questa la stagione della definitiva consacrazione, o meglio sarebbe dire del vero e proprio “boom” delle cosidette gift-box.

Complice forse la crisi (i costi sono quasi sempre molto contenuti) e la diffusa opinione che si tratti di un’idea regalo personalizzata, la scelta più gettonata di questi giorni in agenzia -e qui ci sarebbe da aprire ben altra discussione- sembra proprio essere quella del “pacchetto viaggio o esperienza” preconfezionato. Lo ha rivelato la recentissima ricerca “il regalo perfetto”, condotta da Ipsos Marketing secondo la quale ben il 79% degli italiani gradirebbe ricevere il cofanetto regalo per questo natale. Anche il livello di soddisfazione sembra altissimo, i cofanetti risultano i prodotti più apprezzati da tutti (davanti a libri/fumetti e addirittura al denaro contante!) con il 92% degli intervistati che afferma di esserne rimasto “molto” o “moltissimo” soddisfatto. La ricerca Ipsos, secondo etribuna.com, “evidenzia chiaramente il motivo di questo trend: il cofanetto presenta infatti tutte le caratteristiche che meglio corrispondono alle aspettative associate al regalo perfetto: originalità, personalizzazione e occasione per vivere esperienze uniche di piacere e relax e momenti memorabili”.

Smartbox si conferma leader del settore, non solo con il primato dal punto di vista dell’acquisto e dell’utilizzo ma anche con un’ampia maggioranza di brand awareness; il 50% degli intervistati associa infatti il cofanetto regalo proprio a questo marchio che accresce tra l’altro la sua notorietà. Il principale competitor, Emozione3 della società veneta Wishdays, non sta di certo fermo a guardare ed è già attivo con una nuova strategia distributiva che prevede la diffusione di alcuni temporary shop; il primo negozio dedicato esclusivamente alla vendita dei cofanetti è stato infatti inaugurato sabato 26 novembre a Verona. Tra gli altri marchi sicuramente da citare gli antesignani We box e Boscolo gift, i più recenti Regalone, Wonderbox, Mydays e l’ultimo arrivato in ordine di tempo Dreambox che punta forte sulla sempre enorme passione dei tifosi per la propria squadra del cuore.

Poche, ma ben rimarcate dalle associazioni consumatori, le segnalazioni riguardanti gli inconvenienti più frequenti: quasi tutte riguardano gli alberghi e la difficoltà a reperire disponibilità alle condizioni previste nei periodi di alta stagionalità.

L’idea nella sostanza è tutt’altro che nuova ma la vera forza del prodotto risiede naturalmente nel “packaging”, o meglio nell’idea di conferire al “viaggio” una dimensione tangibile e una confezione decisamente gradevole che trasferisce il senso concreto del pacchetto natalizio o comunque adatto ad ogni circostanza. Il resto, come spesso accade, lo ha fatto l’enorme diffusione del prodotto con conseguente passaparola positivo che ha determinato il volano decisivo per questa forte impennata.

Il mercato aspetta sicuramente ben altro, ma nel frattempo si adegua e continua, assorto e speranzoso, a scrutare l’orizzonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *