Home » Approfondimenti

E se sceglieste…Folegandros (Grecia)?

25 marzo 2015 1.215 visualizzazioni Scrivi un commento

FOLERicchissima di gioielli: dal paesaggio, con migliaia di chilometri di muretti a secco che scandiscono il degradare delle colline, alla pace che si trova nelle piazzette chiuse al traffico, alla grazia dei suoi abitanti, alla lucentezza del suo mare, al profumo del pane fresco, ecco … FOLEGANDROS !
Situata nella parte sud-occidentale dell’arcipelago delle Cicladi, fra Santorini e Milos, Folegandros è un’isola rocciosa lunga circa 12 km e larga nel suo punto più ampio circa 4 km; il suo territorio si trova per la maggior parte ad oltre 200 mt di altezza sul mare e le sue meravigliose spiagge sono raggiungibili prevalentemente via mare dal porto di Karavostasis, oppure con lunghe e talvolta impervie strade; solo poche sono raggiungibili anche con mezzo proprio.
Secondo gli storici il nome Folegandros deriva dal figlio di Minosse, re di Creta. L’isola fungeva da asilo per coloro che venivano banditi da Creta, e a supportare questa tesi vi è il ritrovamento di diverse monete antiche riportanti l’effige di Folegandros. Un’altra versione asserisce invece che il nome derivi dal fenicio “phelekgundari”, che descrive in una parola esattamente ciò che l’isola è nella sua morfologia: terra rocciosa.
Folegandros si raggiunge via mare da Santorini in circa due ore o dal Pireo in circa sette ore. In alta stagione vengono introdotti anche aliscafi e barche veloci, ma ricordiamo che nelle Cicladi il problema “meltemi” spesso blocca le barche veloci per il mare mosso, mentre i traghetti tradizionali, seppur più lenti, riescono a partire anche con condizioni di mare mosso.JPEG
Un buon servizio di autobus pubblici fa da spola tra il porto di Karavostasis e la cittadina di Hora. Un pullman collega anche Hora con Ano Meria. Numerose sono inoltre le imbarcazioni che collegano il porto e le spiagge dell’isola. E’ possibile noleggiare auto e scooter per muoversi in libertà.
Hora: capoluogo dell’isola, si sporge sul bordo di un costone roccioso a 200 mt sul livello del mare. È un bellissimo paesino pedonale con case bianche, stretti vicoli e quattro piazze che accolgono numerosi bar e taverne tipiche. Al suo interno merita una visita il kastro medievale risalente al XIII secolo, caratterizzato da case bianche con balconi in legno colorato ornati da ibiscus. Da Plateia Punta, capolinea degli autobus, è possibile partire per la visita alla Panagia, la chiesa arroccata in cima al costone da cui si gode di una spettacolare visita, soprattutto al tramonto.

Le spiagge di Folegandros sono tutte non attrezzate e prive di ombra (utile portarsi ombrelloni); un’idea valida per poterle vedere tutte potrebbe essere una bella gita in barca.
Karavostasis: spiaggia di ciottoli dalla quale partono tutti i giorni le imbarcazioni per le spiagge della costa orientale e occidentale.
Vardia: piccola spiaggia a pochi minuti da Karavostasis dalla quale si può ammirare l’isoletta di Sikinos.
Livadi: spiaggia di sabbia e ciottoli con scarse zone d’ombra, raggiungibile in macchina.
Katergo: bella spiaggia di ciottoli, una delle più belle di Folegandros.
Agali: bella spiaggia di sabbia con alcune taverne (vicina al centro di Hora).
Aghios Nikolaos: spiaggia con ampie zone d’ombra, in parte riservata ai naturisti.

 

GM

 

Link utili: FOLEGANDROS.COM, MEDITERRANEO TO