Phone & Go: in arrivo novità per l’inverno

Il tour operator Phone&Go nasce nell’autunno del 2003 grazie all’espansione internazionale di Flash Tour International, primo tour operator egiziano che opera da oltre 25 anni nel mondo del turismo.
Nato nel periodo boom della destinazione Egitto, per la quale si distingue inevitabilmente sin dalle origini, l’operatore toscano allarga presto il campo ad altre mete, anche a lungo raggio.
L’idea originaria, ben intuibile anche dalla denominazione, si sviluppa in un momento in cui ci si chiedeva insistentemente quanto tempo sarebbe stato necessario affinchè il meccanismo delle prenotazioni on line (non solo web ma anche attraverso call center) soppiantasse la filiera classica -fornitori, tour operator, adv, clienti finali- del mercato turistico outgoing in Italia.
Al di là del fatto che oggi, e ad oltre 7 anni di distanza, le domande che gli operatori si pongono non sono poi così diverse da quelle di allora, e forse a ben pensarci neanche il mercato stesso lo è, va dato atto a P&G di aver intrapreso un certo tipo di percorso con discreta lungimiranza.
Comunicare e far prenotare le proprie destinazioni attraverso un efficace sito internet, costantemente aggiornato,
ricco di foto e notizie utili e attraverso un call center altamente qualificato, in grado di fornire soluzioni adeguate per un target di utenti variegato
“, questa l’idea che l’operatore propone di sè nella consueta sezione “chi siamo” del proprio sito.
Idea comunque affiancata sin dagli albori (e non a caso ancora oggi) dalla pubblicazione dei cataloghi cartacei “standard” e, soprattutto, dalla distribuzione del prodotto anche attraverso le agenzie di viaggi.
Certo comunque il fatto che, da sempre, il TO privilegia per la sua distribuzione il circuito dei network e delle  quote nette e questo contribuisce indiscutibilmente a rafforzare l’idea di un operatore “non tradizionale” e fortemente  orientato al cosiddetto “hard discount”.

A proposito di catalogo, quello autunno inverno di Phone&Go presenta diverse novità; L’operatore rafforza le sue destinazioni più consolidate, in particolar modo Dubai, Zanzibar, Messico, Kenya e Santo Domingo.
Il catalogo conta 231 pagine ed è suddivisio in 15 differenti destinazioni tra le quali la novità Antigua da dicembre.
Le strutture offerte, rientrano nel portfolio delle grandi catene internazionali, Hilton, Le Meridien, Barcelò, Accor, Marriott, Sheraton, Chayaa, Iberostar, Movempick, Radisson e Adaaran. Oltre 100 alberghi inoltre sono di categoria cinque stelle. A disposizione infine, diversi tour, in destinazioni quali Messico e Sri Lanka e le ormai classiche Crociere sul Nilo.

Da segnalare che Phone & Go lancerà, a fine anno, la destinazione Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti.
La meta sarà proposta con voli charter della Elite Aviation da Malpensa via Roma sull’aeroporto di Fujeirah, con una rotazione che partirà il 19 dicembre e sarà effettiva sino al 27 marzo. Una destinazione di medio-alto livello proposta con una struttura in esclusiva, il 5 stelle Rotana al Cove resort  in formula club, accanto al quale Phone & Go programma altri quattro hotel negli Emirati. Un’altra esclusiva, questa volta in Kenya, è in arrivo per  il t.o.: il Sheshe Beach Resort a Diani Beach.

Quasi sempre ottimo, a nostro avviso, il rapporto qualità prezzo; certo la scelta strategica ben evidente di posizionarsi tra i leader indiscussi di una tipologia di mercato non tradizionale non sempre premia a livello di “immagine percepita”, cosa ben evidente facendo una breve panoramica sulle recensioni e sul cosidetto tam tam on line…ma qui ci addentriamo in tutt’altro discorso.

Federico Baldarelli

Il sito di Phone&Go

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *