Carpatair

logo1.jpgUna compagnia aerea rumena mancava all’interno del nostro speciale low cost e Carpatair ci aiuta a colmare questa lacuna. Il vettore “targato” Romania inizia ad operare nel 1999, prevalentemente su tratte domestiche aprendo poco più tardi diverse altre rotte europee fra cui, come prima rotazione dalla Romania per l’Italia il Cluj-Treviso-Cluj.

Il presidente e CEO (Chief Executive Officer) della compagnia Nicolae Petrov ha sempre puntato sul lavoro e sulla serietà per cui, visti i risultati del vettore e la continuità degli stessi in un così difficile mercato, c’è da fargli i complimenti.

La flotta Carpatair si compone di 2 Fokker 100, 9 SAAB-2000 e 3 SAAB-340 i quali, seppur lodati e ben descritti nel sito della compagnia, risultano un po’ obsoleti e non sono certo il fiore all’occhiello dell’industria aeronautica civile!!! nic.jpg

Sempre e rigorosamente con scalo a Timisoara, è possibile raggiungere le molte destinazioni servite dalla compagnia vedi Romania (Cluj, Bucarest, Sibiu, Bacau, Iasi, Satu-Mare e Constanta), Moldavia (Chisinau), Ucraina (Lviv), Francia (Parigi, ovviamente poco competitiva rispetto ad altre tratte dirette dall’Italia), Germania (Dusseldorf, Francoforte, Stoccarda e Monaco) e Ungheria (Budapest) dagli aeroporti italiani di:

fokker.jpgTorino, Milano Mxp, Verona, Venezia, Bologna, Firenze, Ancona, Roma Fiumicino e Bari, quest’ultimo (Bari-Timisoara) “new entry” insieme con le tratte Timisoara-Atene e Timisoara-Craiova.

Essenziale ed efficace il sito con timetable, novità ed offerte sempre in homepage.

 

Giacomo Morandi

Links utili: Carpatair.com

Nella foto in basso: un Fokker 100 della Carpatair

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *