Aeroporti italiani: cifre e curiosità

it.jpgNei precedenti articoli della nostra rubrica “Dossier Aeroporti” ci siamo occupati esclusivamente dei singoli scali aeroportuali italiani descrivendone storia, caratteristiche tecniche, compagnie aeree ospitate e destinazioni servite, logistica e più in generale cercando di produrre consigli utili per i passeggeri interessati.

Di seguito, seppur con ovvie difficoltà nel reperire dati recenti per motivi certamente noti a chi si occuopa di statistica, cercheremo di fornire alcune cifre e curiosità in relazione al traffico passeggeri nei principali aeroporti dello “stivale”, stilando una parziale classifica a livello nazionale.

stat.jpgI dati in nostro possesso (fonte ASSAEROPORTI) sono aggiornati al giugno 2007 il che ci permette di ragionare su cifre certamente significative ed aggiornate per quanto possibile. Cominciamo col dire che il primo aeroporto italiano per numero di passeggeri (ci riferiamo alla somma algebrica del traffico nazionale, internazionale e di transito) è senza dubbio (e senza grandi sorprese!) Roma Fiumicino con ben 3 milioni di passeggeri ospitati cui segue, a ruota, Milano Malpensa con poco più di 2,1 milioni di flussi su base mensile.aerop.jpg

Se, nel segnalare l’altro scalo milanese (Milano Linate) come terzo aeroporto classicato con quasi 930mila passeggeri, siamo certi di non sorprendere più di tanto i nostri lettori, è con il quarto posto di questa speciale classifica che arrivano le sorprese più curiose. Ad occupare, infatti, la dignitosa posizione subito a ridosso del podio è…Venezia Marco Polo con quasi 700mila passeggeri ben oltre Catania e Napoli che, non certo tra i più prevedibili, “viaggiano” intorno alle 550mila unità rispettivamente al 5° e 6° posto della nostra “speciale” classifica.

apt.jpgBergamo Orio al Serio segue ad un passo i due aeroporti del Sud con un flusso pari a poco più di 510mila passeggeri. Roma Ciampino e i suoi 476mila passeggeri, pur piazzandosi all’ottavo posto, permettono alla capitale di mantenere a debita distanza i due aeroporti milanesi e di “spuntarla” rispetto al totale del flusso passeggeri nelle principali città italiane. Senza troppo addentrarci nelle posizioni mediane della lista, citiamo alcuni aeroporti che hanno riportato un notevole incremento percentuale rispetto al mese precedente, primi fra tutti gli scali di Perugia e Trapani Birgi, rispettivamente +124 e +120 per cento. logo ass.jpg

Ogni classifica che si rispetti ha un podio e un fanalino di coda che, in questo caso, risponde al nome di Siena, solo 770 passeggeri, poco meno di Foggia (979) che però, rispetto a Siena, non prevede rotazioni internazionali…Non esageriamo!

 

Giacomo Morandi

Link utili: ASSAEROPORTI, Dossier Aeroporti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *